Carissimi,
abbiamo iniziato il cammino quaresimale con l’invito del Santo Padre a “non far raffreddare in noi la carità” e a “non abitare nel gelo dell’amore soffocato” (Messaggio per la Quaresima 2018). La natura ci ha poi offerto l’immagine del gelo sulla primavera che già stava espandendosi, un rimando al duello tra la vita e la morte, tra le aspirazioni di bene e le minacce del male, duello che avviene anzitutto nel nostro cuore. La novità di una vita che non muore, portata dalla Pasqua, è più forte di ogni “gelo” e si diffonde su tutti noi affinché le spine del peccato che feriscono il cuore dell’uomo lascino il posto ai germogli della Grazia, della presenza di Dio e del suo amore. Si riscaldi il nostro cuore mentre il Risorto cammina per le strade della nostra esistenza e si apra ad accogliere la vita risorta che è amore sino alla fine.

Buona Pasqua!
sr. Maria Letizia e Sorelle

Commenti
Condividi: